I New Flying Balls battono ancora Mestre: 83-78 la seconda manche

PALA ARTI GRAFICHE REGGIANI, OZZANO DELL’EMILIA – Come il match di “andata” a Mestre, anche quello andata in scena stasera in casa New Flying Balls ha regalato emozioni sino agli ultimi minuti. Sorride Ozzano, ma figlio di un 83-78 che dimostra quanto queste due formazioni siano sullo stesso livello in Serie B Nazionale.

Il tecnico biancoblù opta per un quintetto iniziale composto da Piazza in posizione di play, mentre Abega, Pavani, Cortese e Mancini vanno a completare la tacca bassa.

Prima frazione vivace da parte di entrambe le squadre, che esauriscono gli slot dei cinque falli entro gli otto minuti: quando, però, i New Flying Balls hanno già preso le distanze sul +10 (25-15) in seguito a una prima parte di parità spentasi sull’11-11. Bechi, nel finale, sale in cattedra e dà man forte ai sei punti messi a segno da Martini. Problemi, invece, per Abega che tornerà in campo solamente nel secondo quarto, per un colpo fortuito in volto.

Chiusi i primi 10 minuti sul confortante +13, Mestre prova a rientrare subito in partita nella seconda parte di gara, sfruttando anche una fase difensiva casalinga che concede tanti falli – a meno di metà tempo, già tre – e spazio d’azione, tanto da arrivare a -2 (39-37) a tre giri di lancette dal suono della seconda sirena. Distanza che rimane intatta quasi sino alla fine, se solo una tripla veneta non portasse la squadra ospite – poco prima dell’ultimo time-out del primo tempo – al minimo scarto.

Da questa situazione, la bilancia del match non si schioda: Ozzano comanda, Mestre insegue sempre con il fiato sul collo. I ragazzi di Giuliani arrivano a quota cinque falli dopo sette minuti, in vantaggio di due punti (56-54), e soffrono nel finale, scivolando a -1.

Nell’ultimo quarto, la situazione si ribalta: la Gemini mette sempre la testa avanti, Abega la riprende sempre nei primi tre minuti. Quando il cronometro segna 6’57”, viene ricalcata in tutto e per tutto la partita di pochi giorni fa, sul filo del rasoio sino all’ultimo: con il passare del cronometro, Cortese prende il posto di Abega e con due triple riduce al minimo il nuovo svantaggio creatosi: -1 (73-74). Mestre sembra staccare la spina, Ozzano sembra averne ancora, ma è solo questione di attimi: Bechi, con una tripla, consegna un’altra vittoria ai suoi.

Top scorer: Abega, 16 punti

 

TABELLINO

Logimatic Group Ozzano vs Gemini Mestre 83-78 (30-17; 44-43; 58-59)

Logimatic Group Ozzano: Zanasi, Myers, Bechi 13, Pavani 5, Martini 10, Terzi 2, Cortese 15, Balducci 5, Piazza 6, Abega 16, Mancini 11. Coach: Giuliani

Gemini Mestre: Bugatti 12, Bocconcelli 7, Mazzucchelli 9, Pellicano 11, Morgillo 4, Perin 9, Lenti 4, Caversazio 9, Sebastianelli 13, Zampieri n.e. Coach: Ciocca

Arbitri: Gallerani e Rubini
Note: 1Q 30-17; 2Q 14-26; 3Q 14-16; 4Q 25-19

 
Oggi "Black And White" alle 19 su Radio Nettuno Bologna Uno
FORTITUDO, SUPERATA QUOTA 4000 ABBONATI