Oggi - venerdì 5 luglio - la Virtus dovrà decidere cosa fare con Bryant Dunston. Da quel che è emerso nelle ultime ore la società pare intenzionata a uscire dal contratto in essere, e puntando su Devontae Cacok.
Entro oggi i bianconeri potrebbero uscire anche dall'accordo con Toko Shengelia, ma qui non sono attese sorprese, nonostante il georgiano abbia rifiutato la proposta di prolungamento (con spalmatura dell'ingaggio) sulla quale - come aveva detto lunedì in conferenza stampa Luca Baraldi - c'era accordo verbale. Non è detto comunque che le trattative non continuino nelle prossime settimane, ma al momento quindi Shengelia resta in Virtus con un accordo annuale a circa 2 milioni di euro netti, uno stipendio molto superiore a tutti i suoi compagni attuali e futuri.
Come sesto italiano, dando Nikola Akele per acquisito, salgono le quotazioni di Riccardo Visconti, secondo Prealpina e Corriere, ma non sarebbe ancora escluso Davide Alviti, per il Resto del Carlino.
Per il resto, la Segafredo cerca due esterni e un lungo. Un altro nome sulla lista - Chris Jones - è stato depennato, avendo scelto di restare a Valencia. Si parla di Shabazz Napier (Corriere e Prealpina) e Rayjon Tucker (Prealpina) nonostante i costi elevati. Altri nomi che circolano, riportati dal Resto del Carlino, sono Will Clyburn, Carsen Edwards, Trevion Williams.

Oggi "Euromario" su Radio Basket Italia
Basket City al mare, 5/7/2024