A margine della presentazione della nuova stagione di A2, alcune dichiarazioni di Teo Alibegovic, riportate grazie a Sport Press

E' una Fortitudo rinnovata, fatta con buon giudizio. Abbiamo tenuto i nostri giocatori italiani, che sono i più importanti di tutta la Lega, e sono contento dell'equilibrio e del buon approccio che la squadra ha verso la piazza e verso gli obblighi in stagione.

La squadra si sta amalgamando. "Ogni giorno è come un clinic, ogni giorno ci sono miglioramenti impensabili come quelli di Bolpin, Morgillo e Giordano, e questo è il futuro della Fortitudo: non possiamo pensare di prendere i migliori giocatori stranieri, dobbiamo puntare sul far crescere i nostri ragazzi, partire così come siamo e vedere i miglioramenti in inverno."

E' il tuo ritorno al Paladozza. "E' partita come una scintilla, ed è andata avanti per tutta la mia vita. Mi fa venire la pelle d'oca, non vedo l'ora di ricominciare, forse sono quasi più ansioso che non i giocatori, perchè adesso sono dalla parte di chi ha partecipato alla costruzione di questo nuovo futuro".

Cosa dirai ai giocatori alla vigilia? "State attaccati alla maglia, e sapendo la storia della Fortitudo nessuno può balbettare. Puoi sbagliare, ma devi sempre dare il massimo: questa piazza non ha mai contestato chi ha dato tutto, io mi sono sbattuto sempre e per questo sono apprezzato".

Tanti abbonamenti, c'è voglia di Fortitudo. "E' l'ennesima prova dell'attaccamento del popolo biancoblu alla società, e la gente ha voluto contribuire appena ha capito che l'aria è cambiata, e che ora è iniziato un nuovo ciclo."

Il video, grazie a Sportpress

https://youtu.be/WWFlG1syRG8?si=eKQUexyjTs3mzZfH

(foto Valentino Orsini - Fortitudo Pallacanestro Bologna 103)

Oggi "Black And White" alle 19 su Nettuno Bologna Uno
PRESENTATI AL PALADOZZA I CAMPIONATI LNP 2023-24