Non sono mancate le emozioni nella seconda giornata del “12° Memorial Mario Fabbri”, manifestazione per selezioni regionali Under 15, in corso di svolgimento a Rimini e Santarcangelo, dal 3 al 6 gennaio.

Nel torneo maschile, l’Emilia-Romagna ha prima superato, in rimonta, il Veneto e poi ha sconfitto, al termine di una sfida da infarto, dopo un tempo supplementare, la Lombardia. Con questi due successi, i biancorossi sono molto vicini ad aggiudicarsi il torneo, essendo, al momento, l’unica squadra ancora imbattuta.

Nel torneo femminile, invece, vittoria in rimonta, al mattino, per l’Emilia-Romagna contro il Piemonte, mentre al pomeriggio è arrivata la sconfitta col Friuli Venezia Giulia, che obbliga la nostra selezione a giocare per le finali dal quinto all’ottavo posto.

La formula prevede, nel torneo maschile, un girone unico a 6 squadre, con classica formula all’italiana e cioè tutti contro tutti, mentre nel femminile ci sono 2 gironi da 4 squadre cadauno, poi semifinali incrociate e finali.

Sul sito web www.insegnarebasket.it troverete tutte i risultati e le classifiche in tempo quasi reale. La novità riguarda la parte video, con la partnership tra il Comitato Organizzatore e l’emittente televisiva Icaro TV, che trasmetterà in diretta sul suo canale youtube https://www.youtube.com/@icaroplay, ben 12 partite nell’arco delle quattro giornate, equamente divise tra il torneo maschile e quello femminile.

UNDER 15 MASCHILE

EMILIA ROMAGNA – VENETO 93 - 66

(18-24; 38-40; 72-51)

Emilia Romagna: Betti (BSL San Lazzaro) 2, Bonomi (One Team Forlì) 19, Campomori (S.G. Fortitudo Bologna) 8, Ciancarelli (Insegnare Basket Rimini) 7, Curzi (BSL San Lazzaro) 4, Deserti (Vis 2008 Ferrara), Facciorusso (Fulgor Fidenza) 5, Milazzo (BSL San Lazzaro) 2, Cianti (S.G. Fortitudo Bologna) 5, Ruggeri (Insegnare Basket Rimini) 25, Zotti Pavlovic (One Team Forlì) 16. All. Freddi.

Veneto: Germano 6, Pasini 11, Visentin E. 4, Visentin L. 2, Griso 5, Girtanner 2, De Santi 2, Tommasino 2, Diakile 8, Cappozzo 14, Alexa 6, Bracesco 4. All. Salvato.

Classica gara dai due volti, con un’Emilia-Romagna sonnecchiosa per quasi venti minuti (l’orario d’inizio, le 9, è da sempre indigesto dalle nostre selezioni), poi, nella ripresa, match a senso unico con Zotti Pavlovic ottima spalla per le due stelline Bonomi e Ruggeri.

EMILIA ROMAGNA – LOMBARDIA 95 – 92 dts

(21-19; 34-49; 62-65; 81-81)

Emilia Romagna: Betti (BSL San Lazzaro) 2, Bonomi (One Team Forlì) 26, Campomori (S.G. Fortitudo Bologna), Ciancarelli (Insegnare Basket Rimini) 3, Curzi (BSL San Lazzaro) 9, Deserti (Vis 2008 Ferrara) 3, Facciorusso (Fulgor Fidenza) 2, Milazzo (BSL San Lazzaro) 11, Cianti (S.G. Fortitudo Bologna) 2, Ruggeri (Insegnare Basket Rimini) 11, Zotti Pavlovic (One Team Forlì) 26. All. Freddi.

Lombardia: Dozio 9, Solazzi 5, Di Bonito 2, Fossati 3, Alabiso 17, Nicolodi 16, Malano 10, Babingila 5, Bai 3, Pizzamiglio, Coti Zelati 6, Tornese 16. All. Semoventa. 

Una vittoria che ha dell’incredibile, con un finale thrilling che sarebbe sicuramente piaciuto al “Maestro della Suspense”, Alfred Hitchcock. L’Emilia-Romagna prosegue immacolato il suo cammino e domani, palla a due alle ore 16 al Flaminio di Rimini, nella quarta gara del girone, sfiderà quella Toscana vincitrice della recente Ludec Cup, grazie anche al successo, nella prima fase, contro la nostra selezione.

Per raccontare questi 45’ palpitanti ci vorrebbe un libro, ma dovrete accontentarvi del nostro riassunto. Nonostante i problemi di falli per Ruggeri, l’Emilia-Romagna era stata praticamente sempre in vantaggio fino al 27-26 del 12’. Poi, quasi cinque minuti di black out, con la Lombardia che, grazie alle ottime percentuali nel tiro da fuori, piazzava un terrificante break di 0 a 19 (27-45). Nella ripresa, subito massimo vantaggio ospite sul 37-56, poi controbreak di 13 a 2 (50-58 al 26’), con Ruggeri e Milazzo in evidenza. Quarto fallo della stellina riminese, ma sul -11, fondamentale parziale di 11-0 in meno di due minuti, con palle recuperate e canestri di quello che sarebbe poi stato l’Mvp del match, cioè il play Zotti Pavlovic. Nei dieci minuti conclusivi si segnava col contagocce, con l’Emilia-Romagna sempre in scia, fino al sorpasso firmato da Bonomi (79-77). Dopo l’1/2 dalla lunetta, prima di Malano e poi di Bonomi, Alabiso firmava, dai 6.75, il sorpasso (80-81) a -7”. Ultima azione, fallo su Bonomi a cinque decimi dalla sirena, 1/2 (sbagliato il secondo libero) ed overtime. Supplementare e biancoverdi a +5 (85-90) a centoventi secondi dal gong. Era Bonomi ad impattare a quota 92 a -13”. Rimessa in attacco per la Lombardia, incomprensione e palla persa a -8”. L’azione della vittoria passava dalle mani di Zotti Pavlovic che, a pochi centesimi dalla fine, realizzava il 2+1 che significava vittoria e primato in solitudine.

STAFF

RTT: Valeria Giovati

Allenatore: Alessandro Freddi

Assistente: Flavio Rota

Fisioterapista: Maria Pia Torri

Preparatore Fisico: Paola Iemmi

Dirigente: Marcello Masi

 

UNDER 15 FEMMINILE

EMILIA ROMAGNA – PIEMONTE 67 - 65

(7-14; 21-31; 48-42)

Emilia-Romagna: Fini (Futurvirtus Castel San Pietro) 18, Podda (Bsl San Lazzaro) 11, Ceroni (Faenza Futura) 7, Recchia (Bsl San Lazzaro), Losi (Futurvirtus Castel San Pietro), Milanovic (Bsl San Lazzaro) 2, Spanazzi (Futurvirtus Castel San Pietro) 2, Merli (FBK Fiorenzuola) 3, Magnani (Vis Rosa Ferrara), Diagne (FBK Fiorenzuola) 14, Guerrini (Faenza Futura) 2, Nako (VIS Rosa Ferrara) 8. All. Vecchi.

Piemonte: Brena 6, Fratamico 11, Cellino 2, Bifano 24, Censoplano 15, Conti 2, Berta 2, Lupo 2, Musso, Casasole 1, Dieye, Eterno. All. Lombardi.

La “tigre” è ancora viva. Le Under 15 dell’Emilia-Romagna, davanti al coach della Nazionel Under 16, Giovanni Lucchesi e a Roberto Brunamonti, soffrono, vanno sotto, recuperano e poi, con cuore ed un pizzico di fortuna, superano, in volata, il Piemonte.

La cronaca: dopo un inizio contratto (4-4 al 4’), era la guardia piemontese Bifido a fare la differenza: otto punti nel primo quarto e parziale di 7-14 al 10’; dieci punti nella seconda frazione ed ospiti che allungavano prima sul +12 (10-22) e poi andavano al riposo su un (sembrava) rassicurante 21-31. Nella ripresa, un’altra partita: trascinata dalla coppia Fini-Diagne (play e pivot), l’Emilia-Romagna recuperava rapidamente il disavanzo e metteva la testa avanti sul 37-35, al 26’, con una tripla di Podda. Il Piemonte, però, trovava in Censoplano “la nuova Bifido” e controsorpasso sul 41-42 al 28’. Il finale di quarto era decisamente biancorosso e si andava all’ultimo riposo sul 48-42. Ultimi dieci minuti e padrone di casa in controllo fino al 56-49 del 36’. Qui, le biancoblu esprimevano il massimo sforzo rientrando a -2, sul 56-54, e poi, agguantando la parità, con Fratamico, a quota 65 a 38” dal gong. Fallo del Piemonte e 2/2 della Fini, poi errore in attacco delle ospiti e nuovamente Fini in lunetta. Questa volta, per la Mvp del match, la mano tremava, rimbalzo Bifido, che attraversava di gran corsa il campo, ma la sua conclusione da sotto misura, veniva, beffardamente, respinta dal ferro. Game over.

EMILIA ROMAGNA – FRIULI VENEZIA GIULIA 71 - 84

(9-26; 27-43; 52-60)

Emilia-Romagna: Fini (Futurvirtus Castel San Pietro) 2, Podda (Bsl San Lazzaro) 8, Ceroni (Faenza Futura) 9, Recchia (Bsl San Lazzaro) ne, Losi (Futurvirtus Castel San Pietro), Milanovic (Bsl San Lazzaro) ne, Spanazzi (Futurvirtus Castel San Pietro) 12, Merli (FBK Fiorenzuola) 12, Magnani (Vis Rosa Ferrara) 7, Diagne (FBK Fiorenzuola) 15, Guerrini (Faenza Futura), Nako (VIS Rosa Ferrara) 6. All. Vecchi.

Friuli Venezia Giulia: Delise 9, Zoffi 20, Bazzara 14, Morozzi, Giampa 15, Anese 11, Cantarello, Meriggioli, Vecchiutti 6, Verginella, Grudina 9. All. Brumatti.

La fisicità del Friuli Venezia Giulia ha fatto la differenza nel quarto decisivo, ahimè, il primo. L’Emilia-Romagna, dopo il pesante 9-26 del 10’, ha vinto i due quarti centrali, arrivando anche a -4 nel corso del terzo periodo. Poi, però, le gialloblù sono state brave a ripartire, vincere ed accedere, così, alle semifinali 1°-4°. Per le nostre ragazze, oltre alla solita bravissima Diagne, si sono messe in evidenza, in attacco le ali Spanazzi e Merli.

Domani, venerdì, alle ore 11, alla palestra Carim, l’incontro con l’Happy Basket Rimini, l’unico club ammesso a questo importantissimo torneo.

STAFF

RTT: Valeria Giovati

Allenatore: Arianna Vecchi

Assistenti: Ivana Donadel e Stephen Giordano

Fisioterapista: Maria Pia Torri

Preparatore Fisico: Nora Mrajla

Dirigente: Elena Benchimol

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Trofeo Bruna Malaguti, resoconto della terza giornata