Andrea Bianchini - presidente di SG Fortitudo - è stato intervistato da Damiano Montanari su Stadio.
Un estratto delle sue parole.

In questa fase di riorganizzazione interna in seno alla Fortitudo, ritiene possano esserci gli spazi per una collaborazione tra SG e Academy? "Come SG Fortitudo siamo sempre pronti e aperti a qualunque tipo di dialogo, poi è naturale che questo dialogo debba essere iniziato. Non ho idea di come la nuova proprietà deciderà di strutturare l'Academy e chi sarà il nuovo responsabile dopo le dimissioni di Bonifazi e l'uscita di scena dalla cordata di Perez, ma noi della Casa Madre siamo disponibili a sederci ad un tavolo.
Non ho ancora avuto modo di relazionarmi con quella che sarà la nuova proprietà. Sono stato contattato unicamente da Marco Carraretto, che mi aveva cercato chiedendomi la possibilità di utilizzare la palestra Furla per gli allenamenti nel periodo in cui il PalaDozza sarà indisponibile, indicativamente dal 20 agosto a metà settembre. Da parte nostra non ci sarebbero stati problemi, anche se non avremmo potuto soddisfare completamente le richieste della 103, perché dal momento dell'apertura delle scuole la Furla è impegnata e nel pomeriggio abbiamo i nostri gruppi. Proprio adesso, però, mi hanno comunicato che la Fortitudo 103 ha raggiunto un accordo che le permetterà di allenarsi a Zola Predosa secondo i suoi orari e le sue esigenze.


La concessione del marchio per il merchandising è stata rinnovata? "Sì, senza alcun problema. Gli accordi sono stati rispettati in modo puntuale per cui il contratto continua a procedere regolarmente". Che durata ha? "Fino al 30 giugno 2026.

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
SHENGELIA, LA VIRTUS CHIEDERA' UN BUYOUT SUPERIORE A 500MILA EURO