VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Cordinier voto 7 – Partita di alto livello, con impatto difensivo ed offensivo, e anche 8 rimbalzi. Nel finale dei regolamentari – un po’ a sorpresa – diventa il go-to guy della squadra, che va praticamente sempre da lui. Ne viene fuori una gran schiacciata e qualche errore pesante. Ma comunque - nel complesso - è uno dei migliori.

Lundberg voto 6.5 – Al rientro dopo venti giorni di stop, gioca ben 24 minuti. Impatto importante nell’ultimo quarto e anche 5 assist, anche se alla fine deve tirare il fiato e a metà del supplementare viene tolto, un po' a sorpresa. 

Belinelli voto 6.5 – Primo tempo non facile, poi cresce nettamente nella ripresa, e i compagni si aggrappano a lui nel momento peggiore. Nel finale dei regolamentari però vede poco il pallone, e i primi tre minuti di overtime li vede dalla panchina. Onestamente, scelta poco comprensibile, dato che i compagni facevano davvero fatica a segnare.

Pajola voto 6.5 – Ottimo impatto, soprattutto difensivo, ma anche con qualche canestro importante. Ha una tripla aperta nel finale, e non entra, rimedia con una gran stoppata nell’ultima azione dei regolamentari.

Dobric voto NG – Un minuto in campo, viene da chiedersi se Mickey non sarebbe stato più utile.

Shengelia voto 6,5 – Primo tempo sontuoso, in attacco e in difesa su Mirotic. Nella ripresa invece si vede molto meno, e viene limitato dalla difesa milanese, che spesso gli mette Melli alle costole. 16+8, ma la cosa più bella è una gran stoppata in recupero. 

Hackett voto 5,5 – Inizia prendendo falli e fa una gran difesa su Mirotic. Ci prova, ma in generale appare lontano dalla condizione ideale.

Polonara voto 6 – Lotta in difesa e a rimbalzo, anche se il tiro non gli entra mai. 

Zizic voto 6 – Discreta prova, con qualche errore e alcune buone giocate da lungo d’altri tempi. Sicuramente molto meglio del compagno di reparto.

Dunston voto 4.5 – Partita pessima, sempre indietro un giro. Un -4 di valutazione che dice molto, e rende ancora più inspiegabile il fatto di averlo visto in campo nel finale dei regolamentari.

Abass voto 5.5 – Tripla iniziale poi poco altro.

Le parole di Luca Banchi –  E’ stata una partita che abbiamo approcciato molto bene con grande aggressività costringendoli a soli 25 punti nel primo tempo. Poi loro hanno ritrovato, in particolare nell’ultimo quarto, la vena realizzativa. E’ stata una partita lunga che ci ha fatto spendere molte energie. Abbiamo rammarico per essercela fatta sfuggire nei 40 minuti. Iffe mancava da gara 2 dei playoff, ha provato a trovare ritmo, ma è normale che abbia trovato difficoltà a questi ritmi. Anche Ante è apparso a volte distratto, ma nel complesso hanno dato il contributo che ci aspettavamo. Milano ha terminato con solo 7 assist di squadra, i loro canestri sono stati frutto di tanti isolamenti e del loro talento individuale. Una partita che lascia tanta amarezza, loro hanno ritrovato nel secondo tempo la vena realizzativa, mentre noi siamo stati puniti in alcune situazioni, con un tiro libero sbagliato o la penultima difesa dove abbiamo subito il canestro che volevamo evitare. Il terzo quarto? Era prevedibile che Milano rientrasse con rabbia e con la voglia di riaprire la partita. I parziali e controparziali esistono, non parlerei di psicodramma del terzo quarto. Sicuramente però non possiamo concederci flessioni durante i 40 minuti di gara”.

Le parole di Ettore Messina: “Vittoria importante, ma è solo la prima di una serie che può essere molto lunga. Abbiamo mosso poco la palla, ma abbiamo trovato un grande Shavon e abbiamo lavorato bene a rimbalzo. Possiamo e dobbiamo giocare meglio di così. E’ importante però la coesione che abbiamo trovato anche stasera nel lottare sempre e con grande cuore contro una grande squadra come la Virtus che giocava in casa e aveva grandi motivazioni”.

Il video, grazie a Sportpress. 

 

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Aradori, "Vado avanti con il sorriso. Grazie a tutti"