Marco Picchi, presidente della Bertram Derthona è stato intervistato da “Tuttosport – Piemonte” in vista di gara 5.

A fine dicembre non avrei mai pensato che saremmo arrivati a giocarci Gara 5 dei quarti con la Virtus Bologna. Al tempo avevo ben altre preoccupazioni. Ma ci siamo risollevati come meglio non avremmo potuto. Credo sia il bello dello sport. In tutte e quattro le partite abbiamo dimostrato d’essere competitivi e di meritarci di giocarci la “bella”. Andare in casa loro per provare a fare l’impresa è qualcosa che ci stimola pur sapendo che servirà una prestazione maiuscola. Abbiamo trovato l’assetto ideale anche se è un peccato arrivare a questo punto senza Luca Severini, infortunatosi al pollice destro poco prima di iniziare i playoff. Gli innesti di Ross e Kamagate ci hanno permesso di trovare la quadratura. I ragazzi sono stati bravi a non arrendersi alle prime difficoltà. E poi c’è coach De Raffaele che ha grande carica emotiva, grande esperienza, sapienza tattica e leadership innata”

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Torneo "I campetti", vince la Virtus Bologna