Gianluca Basile è stato sentito dal Carlino Bologna. Un estratto dell'intervista.

"Credo che Ruben sia mancato il 12 aprile. La famiglia ha scelto la strada del silenzio, il fratello aveva piacere di essere lui a comunicare il tutto a Bologna. Abbiamo giustamente rispettato la scelta della famiglia Douglas.Era un ragazzo straordinario, baciato dal talento. Era l'unico ragazzo di colore nella squadra. Così ogni tanto, nel silenzio generale, cominciava a urlare 'Black Power, black power'. E tutti ridevamo con lui.

Noi ragazzi del 2005, quelli che vinsero lo scudetto o anche quelli che furono costretti a fermarsi prima come il Poz, lo onoreremo nel migliore dei modi. Ma credo che anche Bologna debba farlo. Uno scudetto storico per la Fortitudo. Ma anche per l'Italia dei canestri, il primo titolo deciso con l'instant replay. Una via di Bologna che porti il nome di Ruben Douglas credo che sia il minimo per onorare la sua memoria. Quella di un ragazzo tanto bravo quanto poco fortunato. Ma sempre amato da queste parti"

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Salieri, "La Fortitudo per battere Treviglio dovrà difendere bene"