BERTRAM DERTHONA - VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 82-75 (21-18, 43-37; 67-55)

Una Virtus orribile per lunghi tratti perde anche gara 4 a Tortona e si trova ora sul 2-2, e sarà attesa da una pericolosissima gara 5. In buona sostanza, per 30’ i bianconeri ci hanno capito poco contro i padroni di casa, che giocando quasi sempre con quattro piccoli hanno fatto il bello e il cattivo tempo, arrivando anche a +16, tramortita anche da un parziale di 13-0 con un super Candi. Il tutto con i bianconeri pessimi sotto tutti gli aspetti, linguaggio del corpo compreso, con poche eccezioni, tra cui Abass. Poi nell’ultimo quarto Banchi ha provato le mosse della disperazione, con dentro Belinelli (febbricitante e in dubbio fino all’ultimo) e Zizic, fin lì giubilato. Così si è tornati a -3, e Belinelli ha avuto anche il tiro del pareggio, sbagliato. E ha vinto Tortona, con pieno merito. La Virtus va a casa con tanti dubbi, e con la necessità di recuperare condizione fisica e mentale prima di gara 5, che sarà martedì sera.

Cronaca

Si parte con mani gelide, primo canestro dopo 3 minuti. Poi iniziano ad entrare le triple di Tortona, che va avanti 11-4. La Virtus reagisce e sorpassa con Shengelia e due triple di Abass. Le triple dei padroni di casa però sono un problema: Dowe e Baldasso firmano un nuovo +7, poi gran schiacciata di Cordinier sulla sirena e 21-18 al 10’.

Nel secondo quarto entra Belinelli, e pur in condizioni precarie mette subito una tripla. Tortona però coi quattro piccoli continua a far male, e arriva anche a +9 (37-28), con Baldasso sugli scudi. Banchi prova anche Dobric e Mascolo, ma dietro si fa fatica. Abass tiene su i suoi praticamente da solo, e a metà il parziale è 43-37.

Dopo la pausa lo spartito non cambia: Tortona fa la partita con le triple, la Virtus insegue. I bianconeri si scuotono sull’asse Shengelia (recupero) – Hackett (tripla) e tornano a -2 prima, e poi anche a -1 con Abass. Ma Candi risponde subito con cinque punti in fila. L’ex Fortitudo è inarrestabile, abusa di Pajola e porta i suoi al massimo vantaggio al 30’: 67-55.

Ultimo quarto: Banchi riprova Belinelli e mette per la prima volta Zizic, e sanno tanto di mosse della disperazione. La montagna è ardua da scalare, perché si parte da -16. Sia il lungo croato che il capitano però hanno impatto, e arriva il -4 (75-71). Baldasso però risponde da tre, dopo due rimbalzi offensivi presi da Tortona, ed è un peccato capitale bianconero. La Virtus ci prova ancora, ma ci sono due falli in attacco nei momenti chiave. Belinelli in ogni caso a un minuto mette i liberi del -3, sbaglia Radosevic, ancora Belinelli tira per il pareggio ma non gli entra. Fallo su Weems, che mette i liberi della sicurezza. Vince Tortona 82-75, con pieno merito.

Tabellino

BERTRAM DERTHONA - VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 82-75 (21-18, 43-37; 67-55)

Tortona:  Zerini 0; Ross 6; Dowe 8; Candi 15; Tavernelli NE; Errica NE; Strautins 6; Baldasso 12; Kamagate 4; Obasohan 9; Weems 10; Radosevic 12. All. De Raffaele

Bologna: Cordinier 12; Belinelli 11; Pajola 4; Dobric 5; Mascolo 0; Shengelia 4;  Hackett 3; Mickey 5; Polonara 4; Zizic 6; Dunston 0; Abass 21. All. Banchi

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Halftime: Bertram Tortona - Virtus Segafredo 43-37