In una lunga intervista a Eurodevotion, Pablo Laso è tornato anche sulla partita di Bologna persa dal suo Bayern contro la Virtus, e sulla scelta di tenere a lungo in panchina Carsten Edwards nell'ultimo quarto.

La gara di Bologna

Prendi ad esempio la gara di Bologna. Siamo stati in controllo per più di 30’ e secondo me l’abbiamo persa quando siamo stati a +9 ma avremmo dovuto essere a +15 o +18 per come stavano andando le cose. Era chiarissimo che se li avessimo tenuti a distanza recuperabile la loro esperienza e la loro condizione attuale ci avrebbe messo in difficoltà riaprendo la gara. E così è stato. Toko, Belinelli, Hackett, Dunston: esperienza e valori incredibili che pochissimi hanno. Se arrivi a giocartela su un paio di possessi contro questa gente è facile perdere. Oggi contro di loro devi fare tutto perfettamente, altrimenti sei fregato

Tanta panchina per Edwards nel secondo tempo

Sai, noi possiamo anche sbagliare le scelte, ovvio che succeda, ma comunque dobbiamo scegliere ed in certi frangenti ritieni che determinati accoppiamenti possano essere migliori di altri guardando la tua squadra e quella rivale sui 28 metri del campo»

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Nuovi tesseramenti: ci sono Zizic e Lomazs per la Virtus