Andrea Trinchieri ha presentato in conferenza stampa la partita di questa sera contro la Virtus

Giochiamo contro una formazione che sta facendo una stagione incredibile, ora sono leggermente in flessione ma per mesi sono stati in alto in classifica e comunque sono in corsa per finire la regular season tra le prime otto, e c’è un motivo ben chiaro per cui è accaduto tutto ciò: Hackett, Pajola e Cordinier sono come Nesta e Maldini nel mio Milan, non c’è bisogno che altri giocatori li aiutino perché se la cavano da soli, sono 3 dei migliori difensori sulla palla in Europa.

Affrontiamo una grande difesa è un grande attacco, con Shengelia e soprattutto Belinelli: Marco gioca in una squadra che si concentra sul suo movimento senza palla, che in Eurolega è un aspetto del gioco praticamente inesistente, che è morto con i dinosauri.

Il mio giocatore preferito loro è Daniel Hackett: Beli e Shengelia sono sempre sotto i riflettori, ma Hackett è uno che al buio fa tutto, si occupa di tutto in campo.

Nessuno si aspettava che la Virtus fosse già a questo livello, hanno acquisito fiducia partita dopo partita, vincendo molte partite negli ultimi possessi; se perdi molte partite così, ti viene un complesso, se ne vinci tante, vai in fiducia. Non ho mai visto la fiducia sugli scaffali, la Virtus se l’è presa”.

 

Il video

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
A Cento il 1° Memorial "Emanuele Pederzini", 28-30 marzo