(Foto Mauro Donati)
(Foto Mauro Donati)

Matteo Gentilini è stato sentito da Luca Bortolotti per Repubblica. Un estratto dell'intervista.

"Ho iniziato a credere alla promozione dopo la Coppa Italia, quel +30 su Trapani ci ha fatto un po’ cambiare prospettive. Loro sono molto forti, ma hanno tutte le pressioni. Il loro presidente s’è esposto parecchio, io non l’avrei mai fatto, ma lui è un personaggio istrionico e nel basket servono anche quelli.

Quanto serve per la A? 5-6 milioni, almeno. La A2 ne costa 3 o 4, ma noi puntiamo a salire ora. Non ci tiriamo indietro, anche perché la prossima A2 sarà durissima: 20 squadre, tanti turni infrasettimanali, Pesaro, Brindisi, Udine, Forlì, una tra Trieste e Cantù. Bisogna cercare di andare in A ora, i tifosi rivogliono il derby. Poi se non ci riusciamo penso che nessuno possa dir niente. Dove trovare i soldi? I prezzi dei biglietti secondo me non li puoi aumentare più di tanto, quindi bisogna studiare bene la società, far economia anche in tante piccole cose, ma fondamentale è la ricerca di sponsor e lì bisogna migliorare perché son sempre gli stessi. Han trovato me a Vignola, ma altri? A Bologna c’è ancora gente che ha voglia di investire qui nel basket? Io ne vedo poca. Il ruolo di Alibegovic ècentrale anche in questo, non ci fosse stato lui non sarei tornato in Fortitudo, e sulla ricerca sponsor è la persona decisiva, per esempio ha portato lui Recoaro. Che infatti non è di Bologna. Ma per la A ne servono altri, forse anche un main sponsor che subentri a Flats Service. Noi abbiamo un’altra stagione come marchio principale a 350mila euro che per un A2 è una cifra folle, da tifoso, ma in A è bassa. Vedremo, stiamo già cercando, di certo resteremo come sponsor Platinum o altro, ma è giusto, se saremo in A, che il nome Fortitudo si leghi a qualcuno di più grande.

Il consorzio? Ad agosto eravamo 28, oggi 42-43 con chi sta per entrare, l’obiettivo è 50: mi sembrerebbe assurdo non trovare a Bologna altri sette che mettano 15 mila euro l’anno. Emil Banca era uscita per disaccordi con la società ed è tornata anche grazie al lavoro di Galletti e Tonelli; ora vogliamo modificare lo statuto e togliere il vincolo per cui chi entra nel Consorzio deve starci tre anni"

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Ufficiale l'orario di gara 4: si gioca domani alle 20.45