PALAMAGGETTI, ROSETO DEGLI ABRUZZI – Una New Flying Balls “pazza” batte la capolista Liofilchem Roseto, in trasferta, conquistando la terza vittoria consecutiva, striscia positiva mai accaduta in campionato. Alla lunga, i biancorossi vincono 82-68 e salgono a quota 24 punti, aspettando così Lions Bisceglie in casa domenica prossima.

 Coach Conti opta per uno starting five composto da Bechi in tacca bassa, con Abega, Cortese, Bastone e Filippini.

 Approccia alla grande la gara, la Logimatic Group Ozzano, che colpo su colpo risponde alla capolista trascinando il discorso parità – o, quantomeno, piccoli vantaggi – per tutto il quarto. Filippini sotto canestro realizza già 10 punti; dall’altra parte, Guaiana e Durante – 5 tasselli a testa – equilibrano un match che non vede nessuno prevalere. E, senza dubbio, è una buona notizia soprattutto per i biancorossi.

 Con lo stesso coraggio, i New Flying Balls scendono sul parquet nel secondo quarto: anzi, il 26-23 giustifica il 57.9% al tiro per un totale di “soli” 9 tentativi errati su un totale di 22. Bastone, dalla lunetta, sigla il +3 (30-27), ed è solo uno degli otto biancorossi a referto, bravissimi a frenare i padroni di casa guidati dai soliti Guaiana e Klyuchnyk, ma pure Santiangeli, autori di 26 punti totali.

 Alla lunga, però, vale il motto “l’unione fa la forza”: Ozzano accelera, piazza un parziale di 17-8 anche grazie a un super Lionel Abega e si costruisce un vantaggio di +11 (51-43) quando mancano 2’50” alla terz’ultima sirena. Anzi, Bechi rincara la dose sfruttando l’ennesima palla persa dei padroni di casa – sono già 16 – e vola sul +14 (57-43). Dopo 6’, Guaiana riporta punti in casa Roseto per far respirare i suoi, ma la quadratura di Ozzano sorride soprattutto da tre, caratteristica che Cortese e compagni non avevano mai sviluppato prima di tre partite fa. Coach Gramenzi chiama time-out quando il punteggio dice 60-45 Ozzano a 55” dal quarto quarto, indispensabile per sgranocchiare qualche punto e andare a riposo sul -9.

 Inevitabilmente, Roseto alza il tasso aggressivo, ma raggiungendo quota quattro falli già dopo 2’ con un vantaggio che si aggira attorno alla decina di punti. Con il passare dei minuti, i padroni di casa iniziano a spezzettare il gioco e ad avvicinarsi a Ozzano: 70-65 quando mancano 3’. Ma è proprio quello il momento in cui i biancorossi, con caparbietà, mantengono i nervi saldi e si portano a casa due punti molto importanti verso la miglior posizione in ottica playout.

 Top scorer: Filippini e Bechi, 18 punti

Liofilchem Roseto vs Logimatic Group Ozzano 68-82 (20-20; 35-34; 51-60)

Liofilchem Roseto: Durante 10, Maiga, Marcucci n.e., Dervishi n.e., Donadoni, Guaiana 20, Tamani 2, Mantzaris, Klyuchnyk 10, Santiangeli 13, Thioune 4, Petracca 9. Coach: Gramenzi

Logimatic Group Ozzano: Myers 2, Bechi 18, Bastone 12, Zambianchi n.e., Martini 4, Terzi, Filippini 18, Cortese 10, Balducci 2, Abega 16, Zanasi n.e. Coach: Conti

Arbitri: Giambruzzi e Spinelli
Note: 1Q 20-20; 2Q 15-14; 3Q 16-26; 4Q 17-22

1700 iscritti per il canale Telegram di Bolognabasket
BSL, titoli regionali per le formazioni Under 17 e Under 15 femminile