FLATS SERVICE BOLOGNA

Fantinelli - voto 7 – (9pti, 3/4, 3/7, 0/3) - Nervosismo finale un po’ eccessivo, per una gara dove era stato, in precedenza, eccelso nel correre quando si doveva correre e nel gestire quano doveva gestire.
Bolpin - voto 7 – (7pti, 3/4, 2/3, 0/2) - Se Forlì spesso fatica a superare la metà campo è anche per il suo difendere da ossesso. E gli avversari un Padre Merrill non ce l’hanno.
Aradori - voto 8 – (25pti, 1/2, 6/9, 4/10) - Tira quando vuole e la mette più di quanto non la cicchi, facendo poi quello che avrebbe dovuto fare da sempre, a queste latitudini. Facendosi perdonare anche qualche forzatura, ma il suo ruolo deve essere questo.
Ogden - voto 6,5 – (9pti, 2/4, 2/5, 1/6) - Svolazza un po’ troppo in attacco, ma quel che fa dietro basta e avanza.
Freeman - voto 7 – (12pti, 2/3, 5/8, -) - Tanto aiuto dei compagni per ottenere la doppia cifra, il resto vien da sé. Potenziale da rivedere: tanto, però.
Panni - voto 6 – (3pti, -, -, 1/2) - Collabora alla distruzione dell’attacco forlivese, pressando tanto e uscendone, alla fine, un po’ confuso.
Conti - voto 5,5 – Caja se lo sbrana dopo un errore, fin troppo forse.
Sergio - voto 6 – (5pti, -, 1/1, 1/2) – Buon passaggio nel secondo quarto, poi diventa più veloce di quanto lui non possa.
Morgillo - voto 6 – (3pti, 1/2, 1/2, -) - Bene prima, poi diventa più dura ed è chiaro che deve ancora cambiare i denti.

UNIEURO FORLI’

Allen - voto 5,5 – (11pti, 0/2, 4/11, 1/1) – Più foga e garretti che non fosforo.
Valentini - voto 5 – (4pti, 1/2, 0/1, 1/4) - Poche idee ma confuse, come si suol dire.
Pollone - voto 5 – (5pti, 2/4, -, 1/3) - Nomen quasi omen, non vede nulla di quello che avrebbe dovuto vedere.
Johnson - voto 6,5 – (15pti, 5/6, 5/7, 0/3) – Ruggito iniziale prima di andare un po’ inerzialmente.
Zilli - voto 5 – (0pti, -, 0/1, -) - La partita gli gira attorno senza che lui se ne accorga.
Cinciarini - voto 7 – (13pti, 1/1, 3/6, 2/5) - Non la può vincere da solo, a tremila anni o quelli che ha.
Zampini - voto 5 – (4pti, 2/2, 1/2, 0/3) – Non ci mette il proprio singolare.
Tassone - voto NG
Pascolo - voto 5,5 – (6pti, 2/2, 2/4, -) - Ingrigito.
Radonjic - voto 6 – (5pti, -, 1/1, 1/3) – Qualcosa glielo mette.

VERBA MANENT

Caja - Ottima partita, ragazzi bravissimi nell’atteggiamento difensivo, soprattutto, con un terzo quarto eccellente, quasi ai limiti della perfezione: 9’59” concedendo loro solo 5 punti e tanti recuperi, contrastando ogni singolo tiro. Ma molto bene anche prima, ottimo atteggiamento: quello che mi fanno vedere ogni giorno in allenamento lo portano anche in partita, e questo non è scontato. In attacco abbiamo trovato tanti protagonisti, balza agli occhi la prova di Aradori ma ha dato una mano anche Freeman, e pure tutti gli altri. Se lottano così in difesa, qualche errore davanti è giustificato, ed è bello vedere che il pubblico sia contento di come i ragazzi lottino. E voglio dire che dietro abbiamo una difesa di squadra che coinvolge tutti, anche Aradori, e questo mi gratifica molto. Avanti così, è ancora lunga ma ci godiamo questi momenti. La panchina? Apettiamo tutti, so quello che è il valore di ogni singolo, poi tra un po’ ne riparleremo: c’è chi ha poca esperienza e pochi minutaggi, o chi era fermo da molto tempo. Però si applicano, e non mi butto giù di morale. A fine novembre vedremo su chi contare e chi no, oggi contiamo su tutti, anche su Giordano. Conti se farà bene giocherà di più. Abbiamo gente che fa tanto lavoro difensivo, ci sta un qualche momento opaco davanti, notare che loro hanno un po’ ridotto il divario mi pare cercare il pelo nell’uovo. Intanto le vittorie aiutano, e io non regalo minuti a nessuno. Il pubblico? E’ una grande soddisfazione, e penso siano felici anche i dirigenti: Gentilini festeggia, Tedeschi ha un suo modo inglese di dimostrarlo, ma noi lavoriamo per questo. Valore della vittoria? Avversario di grande qualità, americani di livello, ma la cosa bella è che contro di noi segnano quelli bravi, e questo avvalora il nostro lavoro.

Martino - Bisogna prendere atto che nell’arco dei 40’ la Fortitudo è stata meglio, rammarico per un terzo quarto giocato molto al di sotto delle nostre possibilità e di quanto fatto nel resto della gara. Ma, onestamente, non abbiamo avuto il giusto coraggio e senza la personalità necessaria per vincere su questo campo. Siamo alla terza giornata, questa sconfitta ci darà motivi per tornare al lavoro. La Fortitudo sapevo essere questa, ci eravamo già incontrati in precampionato e non mi ha sorpreso, noi dovevamo fare, un po’ tutti, qualcosa di più. Il pubblico? Per me non è mai una partita banale, ringrazio per l’affetto ricevuto.

Il video, grazie a Sportpress

https://youtu.be/LdxWrONdjeQ?si=4h2UUMfUD6wPDIRE
“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
SERIE A2, RISULTATI E CLASSIFICA DOPO 3 GIORNATE