Nella consueta conferenza stampa prepartita, Coach Matteo Mecacci ha analizzato il prossimo impegno della sua Sella Cento, di scena al Pala Lido Allianz Cloud di Milano per la sfida contro i padroni di casa della Wegreenit Urania:

“In queste due settimane di pausa non siamo riusciti a mettere benzina nelle gambe per il rush finale, perché non abbiamo avuto tutti i giocatori a disposizione: la settimana scorsa è stata presa di scarico non raggiungendo mai il numero di dieci effettivi per per fare allenamento e questa settimana siamo in gestione perché ci sono ancora giocatori acciaccati.

 

In questo momento Mussini è fermo, Toscano non è al 100% ma ha ricominciato ad allenarsi, e Mitchell sta gestendo un problema molto fastidioso che ne limita l’utilizzo durante l’allenamento quindi la condizione fisica è abbastanza deficitaria.

 

Milano è un’ottima squadra che ha fatto un bel campionato, ha avuto un piccolo momento di crisi tra la fine della prima fase e l’inizio dell’orologio ma è una squadra lunga. Nelle ultime partite hanno fatto a meno di Amato che è il playmaker titolare e di Beverly che è il centro titolare anche se ha giocato la prima partita di campionato a dicembre, e nonostante questo hanno fatto un percorso eccellente; hanno tanti buoni giocatori in grado di fare canestro, come Montano, Potts e Severini che l’anno scorso giocava per vincere il campionato a Cantù, ma anche altri come Lupusor, come Landi che è un lungo capace di aprire il campo, come Piunti che è un ex della partita o come Bonacini: quindi è una squadra veramente che ama giocare una pallacanestro offensiva. Noi dovremo cercare di giocare una pallacanestro in grado di non farli accendere in maniera vistosa perché Milano è una squadra che, se la lasci giocare, può fare tranquillamente anche novanta punti.

 

Più di tornare nel ritmo gara, la difficoltà è non allenarsi al completo; noi, come tante altre squadre, abbiamo saltato solamente la giornata della Coppa Italia quindi il problema ora è il non potersi allenare a ranghi completi, non potendo fare allenamenti intensi che ci permettano di arrivare preparati alla partita”.

1700 iscritti per il canale Telegram di Bolognabasket
Sabato 23 marzo il Bologna Basket 2016 a San Bonifacio