Il dono dell'ubiquità non è un potere da sottovalutare soprattutto se si gioca una partita di pallacanestro, ma Daniel Hackett (Virtus Segafredo Bologna) ha dato prova di poter riuscire a coprire tutto il parquet in un lasso di tempo esiguo. Il nativo di Forlimpopoli ha vinto infatti entrambi i premi settimanali di MVP UnipolSai e The Best ITA Fastweb, superando nelle preferenze Derek Ogbeide (Estra Pistoia), Niccolò Mannion (Openjobmetis Varese) e Andrea Cinciarini (Carpegna Prosciutto Pesaro).

Dopo essersi garantita un posto ai play-in di Eurolega, la compagine allenata da coach Luca Banchi inseguiva un altro importante obiettivo stagionale come la qualificazione ai play-off in campionato. La convincente vittoria al Taliercio contro la Umana Reyer Venezia ha aiutato i bianconeri non solo a scacciare un momento di flessione dovuto al grande dispendio di energie, ma ha anche permesso loro di agguantare la post-season con quattro turni di anticipo. Tra i guerrieri in prima linea per portare a compimenti il risultato c'è Daniel Hackett, il quale ha dato prova di quanto il suo contributo sui due lati del campo sia fondamentale in partite di questa caratura; i suoi 25 minuti spesi sul parquet – che ne hanno fatto il giocatore più utilizzato dal suo capo allenatore – hanno portato in dote aiuti concreti in attacco e tolto certezze agli avversari, i quali si sono ritrovati costantemente pressati dal numero 23 felsineo. Il classe 1987 ha messo a referto 12 punti, frutto di una prova che lo ha visto tirare con il 50% sia da due (3/6) sia da tre (2/4); il lavoro meticoloso non si è fermato solamente alla propria produzione offensiva, poiché ha messo in ritmo i compagni fornendo 3 assist e ha contemporaneamente garantito la sua presenza sotto i tabelloni con 5 rimbalzi, oltre ai 2 recuperi da navigato ruba palloni. Questo tipo di prestazione sui due lati del parquet gli ha garantito un 18 alla voce valutazione e un plus/minus di +21, il più alto registrato all'interno della gara.

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Guido Valori candidato alla presidenza FIP da tre comitati regionali