Se a inizio stagione qualcuno avesse detto all’Arcoveggio che all’ultima giornata di regular season ci si sarebbe giocati l’ottavo posto con uno scontro diretto in casa, probabilmente avrebbero firmato tutti. Questo deve dare l’idea dell’eccezionale prima parte di stagione fatta dalla Virtus, che - per forza di cose - ha fatto crescere anche le aspettative. Poi sono arrivate le difficoltà, gli infortuni, la crescita degli avversari e la crisi di risultati, visto che in Eurolega ci sono sei sconfitte in fila.

Eppure, la squadra è viva. Lo ha dimostrato a Brescia, domenica a Venezia, e anche in un paio di recenti partite di Eurolega, perse all’ultimo tiro.

E quindi - contro Baskonia - la Segafredo ha l’occasione di finire al meglio la sua regular season - davanti al suo pubblico - guadagnando un ottavo posto che darebbe diritto a due possibilità (di cui la seconda eventuale in casa) per arrivare ai playoff, risultato che andrebbe oltre ogni più rosea previsione. 

Per farlo, serve vincere contro una squadra in grande forma, che ha appena vinto a Madrid ed è trascinata da Markus Howard, pericolo pubblico numero uno. Il miglior realizzatore della competizione nelle ultime 5 viaggia a 23.2 punti di media.

Le Vu Nere - che contano di recuperare Cordinier, fermo da tre settimane - dovranno mettere sul campo la miglior versione di loro stessi, a partire dalla difesa.

Si gioca venerdì alle 20.30, diretta Sky Sport, DAZN e Nettuno Bologna Uno.

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
Legabasket, la Virtus Bologna sogna lo scudetto nonostante le quote dei bookmakers