Le parole dalla sala stampa di UNAHotels Reggio Emilia - Virtus Segafredo

Le parole di Luca Banchi

Mi congratulo con Reggio Emilia per la vittoria, sono stati determinati e aggressivi dopo la sconfitta di Varese. Noi non sempre abbiamo avuto lucidità disciplina ed energia. 15 palle perse, modestissimo 20% da due. Dentro l’area abbiamo cercato di prendere dei vantaggi ma con così tanti errori diventa difficile vincere. Il terzo periodo è stato più consistente, ma poi ci hanno condannato le palle perse, Reggio ha trovato canestri in transizione decisivi. Tanti errori anche dalla lunetta, gara non di grande qualità. Dobbiamo gestire meglio le nostre risorse.

Abbiamo giocato bene in difesa, Reggio tenuta a 72 punti è un punteggio ridotto per il loro potenziale, ma dovevamo avere più lucidità e cinismo per approfittare delle opportunità che si erano presentate. Sarebbe stato determinante controllare il numero delle palle perse e avere più disciplina in attacco. 

Come si prepara una partita così con così poco tempo? Non c’è il tempo di farlo, con i criteri canonici. Si cerca di comprimere le informazioni e ci si concentra sul vissuto dei giocatori esperti. E si cerca di trovare un equlibrio tra lo scouting su di sé e sugli avversari. Inoltre dobbiamo integrare due nuovi giocatori e dalla prossima settimana un altro che rientra da un lungo infortunio. Non è semplice, c’è anche lo stress dei viaggi, poco tempo per allenarsi e riposare. Si cerca di offrire un’informazione diretta, calzante e precisa per non disperdere niente. E’ molto stimolante, ti mette alla prova, ma il calendario te lo impone anche se non hai il tempo per una preparazione canonica. 

 

Le parole di Dimitris Pfitris

Buona partita, abbiamo giocato bene in difesa. Bisogna dire che la Virtus arrivata da due partite impegnative in Eurolega, in ogni caso congratulazioni ai miei ragazzi.

 

 

Oggi su Rete8 qsvs (canale 81 del dtt) "Basket Land", alle ore 22.45
Coppa Italia femminile, Virtus eliminata da Ragusa