Cloud nine dicono gli anglosassoni, cosa che dalle nostre parti è tradotto con settimo cielo, e vai a capire perchè ci sia stato 'sto sconto celeste. Fatto sta che questo inizio della Fortitudo, dopo anni di melensaggini e faccende che rendevano il risultato sul campo subordinato ad altre cose, è roba per cui il mondo Effe aspetta la partita con Orzinuovi così come da adolescenti si aspettava il sabato per l'appuntamento in centro con la nuova fidanzatina, magari dopo troppo tempo in solitaria.

Ecco, ora il problema sarà capire se la nuova fidanzatina durerà a lungo o se, sdegnosa, cambierà idea - ah, le turbe dell'adolescenza - che, tradotto in termini cestistici (non me ne vogliano Tedeschi sr e Caja, ma nei panni delle giovincelle di cui innamorarsi li vedo poco), significa vedere cosa capiterà. Perchè prima o poi ci sarà una sconfitta, perchè questo non è il campionato vinto da Antimo Martino dove bastava il primo posto in regular, perchè le aspettative erano inferiori, perchè poi questa è la Fortitudo, ed è un attimo passare dall'estasi al purgatorio, almeno. E le prossime di campionato, tutte o quasi al Paladozza per spostamenti di calendario, sembrano fatte apposta per alimentare i sogni d'amore e per continuare gli appuntamenti davanti a Italy&Italy settimana dopo settimana, e disegnare cuoricini sul diario. Non esiste più Italy&Italy? Davvero? E il pizzotto? Qualcuno me lo sa rifare, il pizzotto?

Orzinuovi, quindi. Paese amato in città perchè diede i natali sportivi al Mitico Villa, e che qualche precedente con la Effe ce l'ha, magari andando a citofonare ad Alessandro Panni: 8 punti e 5 perse per lui, con la maglia lombarda, quando nel 2015 per la prima volta vennero da queste parti. 1-4 il record attuale, unica vittoria contro Rimini e, delle 4 perse, 3 al fotofinish o quasi, l'ultima in casa contro Verona, di un punto. Coach Zanchi punta alla salvezza, e si affida al fromboliere esterno Zugno (13), alla guardia americana Mayfield (14), giocatore arrivato dopo l'infortuni di Wesson, e al lungo Brown. Attorno, il solito cocktail delle squadre di A2, ovvero giovani in cerca di gloria e un po' di esperienza dove ce ne possa essere bisogno.

Si gioca domenica, ore 18, diretta LNP Pass e Radio Nettuno Bologna Uno.

(Foto Valentino Orsini - Fortitudo Pallacanestro 103)
Oggi "Euromario", il martedì alle 18 su Radio Basket Italia
EUROLEGA, RISULTATI DI IERI E PROGRAMMA DI OGGI