A seguito dell’ingiustificato clamore mediatico generato in queste ultime ore da una parte della tifoseria della Fortitudo Bologna nonché delle minacce ricevute dalla nostra dirigenza sia alla fine della Partita del 3 Giugno a Trapani, con tanto di inseguimento della vettura del Presidente Antonini all’interno dell’area privata del PalaShark, sia su vari social nazionali e per evitare di rischiare di fare la fine di Presidenti come Maione e Bragaglio, il Presidente Antonini ha deciso di privarsi della possibilità di seguire il giorno 7 Giugno la squadra a Bologna, nel tentativo di calmierare gli animi già troppo caldi.
Evidentemente, aver accettato di ridurre il prezzo dei biglietti ed aver ospitato al meglio dirigenza, giocatori e tifosi bolognesi a Trapani non è servito.

Con l’auspicio che la partita si giochi sul campo e sugli spalti con sportività e legalità, ci auguriamo che i nostri tesserati vengano trattati con rispetto al pari di come sono stati trattati i dirigenti e i giocatori della Fortitudo a Trapani.

Buona finale a tutti all’insegna dello sport e del rispetto delle regole.

Ufficio Stampa Trapani Shark

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Il roster Virtus: fuori Mickey