Alessandro Pajola è stato intervistato da Dario Cervellati sul Corriere dello Sport.
Un estratto delle sue parole.

Contro il Fenerbahce ha fatto il Teodosic?
"È un parolone, sono anche stati bravi compagni di squadra che hanno fatto canestri difficili. Di certo allenarmi con Milos in questi anni è stato importantissimo, mi influenza tanto. Abbiamo un rapporto fraterno, ormai ci intendiamo con uno sguardo: per me questo è un grandissimo privilegio. In allenamento cerco di imitarlo perché è divertente provarci, ma in partita sto più attento perché se perdo due palloni in fila diventa un problema. Siamo fortunati a vivere nell'epoca di Teodosic, vederlo all'opera tutti i giorni è fantastico: è il più bravo d'Europa e forse al mondo nel servire assist".

Adesso arriva Milano: che partita prevede? "Mi aspetto una bella partita, diversa da quella di Supercoppa e di Eurolega perché ci sono condizioni diverse tra infortuni e altro. Dovremo migliorare a rimbalzo e muovere molto il pallone in attacco perché se lo fermiamo rendiamo la vita più facile a Milano, che in queste situazioni è bravissima. La chiave saranno i rimbalzi e l'energia".
Com'è coach Scariolo? "È un mago della tattica ed è molto bravo a gestirci e a tenerci tutti in partita. Con il suo staff lavora benissimo anche sui tempi di recupero".
A dimostrazione di questo la prova con il Fenerbahce di Belinelli, vero? "È una persona che merita tanto. Ci trasmette entusiasmo e voglia di vincere. Lui ripete sempre la parola "win, win, win" ed è una spinta per tutto il gruppo".

Le polemiche che fuori dal campo si creano con Milano vi infastidiscono? "Non ci interessano: personalmente neanche le ascolto né ne parliamo in spogliatoio. Noi siamo preoccupati solo a preparare le partite. Io poi ho un bellissimo rapporto con diversi giocatori di Milano. Con Ricci ci siamo sentiti anche a Natale per gli auguri, ma non abbiamo parlato della partita"

Lei ha giocato sotto infiltrazione. Ora sta meglio? "Vedremo se avrò bisogno di un'altra infiltrazione, ma già negli ultimi allenamenti prima del Fenerbahce non ne avevo avuto bisogno".

(Foto Virtus Pallacanestro)

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
OGGI SPECIALE "BLACK AND WHITE"