Nell'intervista rilasciata a Cosimo Cito per Repubblica, Nico Mannion ha parlato anche della sua esperienza in Virtus.

"Ora sono a Varese, in un posto bellissimo per giocare a basket. Si sente la storia, il peso degli scudetti, dei trofei. E sin dal primo giorno ho ricevuto tantissimo sostegno. Il passato è l’esperienza che ti resta, che ti serve per essere un giocatore migliore. Differenze con Bologna? Beh, una: qui l’atmosfera è casalinga, i tifosi non ti fermano solo per una foto, ma ti parlano, chiedono, ti fanno sentire uno di famiglia.

In Virtus era dura dal punto di vista mentale e questo mi ha rafforzato. Anche il giocare poco o niente in alcune partite mi ha aiutato. Ora esco meglio dalle situazioni negative, un errore non è un peso, qui si può persino sbagliare “sorridendo”. Un errore è un’occasione di crescita."

Oggi su Rete8 qsvs (canale 81 del dtt) "Basket Land", alle ore 22.45
Eurolega, risultati e programma di oggi