CAPOLAVORO DEL BOLOGNA BASKET 2016. BATTUTA LA CAPOLISTA FIDENZA: 79-73

Tabellino

Parziali BB 2016-Fulgor Fidenza: 17-17; 34-33; 54-49.

Bologna Basket 2016: Tinsley 4, Reinaudi 11, Gamberini ne, Oyeh, Bianchini ne, Cinti 7, Graziani 10, Ranieri 17, Guerri (cap.), Rubinetti 20, Azzano 10. All. Lunghini.

Fulgor Fidenza: Galli (cap.) 7, Miaschi ne, Restelli 10, Ramponi, Scattolin 3, Beltadze ne, Guimdo Tsafack 27, Mane ne, Bellini 12, Pezzani 3, Doumbia 1, Markovic 10. All. Bizzozi.

Impresa del Bologna Basket 2016 che, nell'ultima partita del 2023 della B Interregionale, batte la capolista Fulgor Fidenza con una grande prova di squadra.

Privo di Luca Fontecchio, ancora fermo ai box, il team di coach Lunghini si scopre operaio, mette in campo tutta la grinta di cui è capace e ridimensiona un avversario che veniva da un momento di grande forma e che però, sul parquet di San Lazzaro, ha dovuto inchinarsi alla superiore energia e voglia di vincere dei rossoblù. Una bella rivincita non solo sulla beffarda sconfitta dell'andata, ma soprattutto nei confronti di chi, dall'esterno e dall'interno, aveva fatto serpeggiare un certo malcontento sulle ultime prestazioni del BB2016, ipotizzandone un rapido declino, con fosche previsioni insomma sul futuro della squadra. I felsinei hanno invece messo in piedi una formidabile reazione, che ha dimostrato come il BB2016 possa ancora essere un cliente difficile ed indigesto per le favorite del torneo.

Non è stato certo un match di statistiche (scarso il 37% da 2, ma molto buono il 42% da 3), ma piuttosto di sudore e sangue. La difesa felsinea dura, ma competente, è stata capace di superare il gap fisico nei confronti degli ospiti, per poi portare dall'altra parte del campo protagonisti di volta in volta diversi nelle varie fasi del match.

Così nel primo quarto è stato Riccardo Azzano (10 punti con 7 rimbalzi) a tenere a contatto la squadra, poi nel secondo periodo è salito in cattedra Tommaso Ranieri (17 punti con 6/10 da 2 e 6 rimbalzi). Dopo l'intervallo è stato il turno di Stefano Rubinetti (20 punti), fino a quel momento fuori partita, a favorire il piccolo break che poi risulterà decisivo. E infine nella quarta frazione tra gli eroi della giornata si sono aggiunti Federico Cinti, autore di un gioco da 4 punti di rara fattura, e Lucio Reinaudi (11 punti), sempre pronto a recuperare palloni e dare dinamismo al gioco di squadra. Ma sarebbe sbagliato dimenticare l'apporto a tutto campo di Andrea Graziani (10 punti, 6 rimbalzi e 7 assist) e la morsa difensiva orchestrata da Guerri, Tinsley e Oyeh. Doveroso insomma citare tutto il roster rossoblù, perché raramente si era vista quest'anno una coesione così efficace e una determinazione senza attimi di pausa.

La cronaca

Grande equilibrio nel primo periodo nel quale le due squadre procedono di pari passo. Questo bilanciamento permane anche nel secondo quarto, ma all'intervallo il BB2016 mette il capo avanti di appena un punticino. Prove di fuga nel terzo periodo dei padroni di casa che si spingono fino a un vantaggio di 5-7 lunghezze. Nell'ultimo quarto i bolognesi allungano ulteriormente a 14 punti il divario favorevole, ma i fidentini negli ultimi 2'30” si rifanno pericolosamente sotto, arrivando a 1 minuto dal termine a un possesso pieno di distanza. Chiamati in lunetta, Rubinetti, Azzano e Tinsley però non falliscono: ne mettono dentro 5/6 e scacciano il pericolo di un ribaltamento del risultato.

Ora una lunga e meritata pausa natalizia fino al 6 gennaio con la trasferta contro l'Osa Milano. 

Nel frattempo Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti.

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Olimpia Castello, vittoria in trasferta a Piadena: 74-81