(foto Valentino Orsini - Fortitudo Pallacanestro Bologna 103)
(foto Valentino Orsini - Fortitudo Pallacanestro Bologna 103)

Teo Alibegovic è stato sentito da Filippo Mazzoni per il Carlino Bologna. Un estratto dell'intervista.

"Soddisfatto? Non vedo nessun motivo per non esserlo, se qualcuno mi avesse detto 'firma per essere 9-2 al termine del girone di andata' lo avrei fatto subito. La serie A2 è un campionato equilibrato, finora siamo stati bravi, abbiamo lavorato subito bene e trovando una eccellente amalgama fin dall'inizio. La stagione sarà in salita, ci sono grandi squadre come Verona, Trieste, Forlì con organici profondi.

Siamo indubbiamente una buona squadra, con un allenatore come Caja che è un fuori categoria, una superstar di alto livello come Aradori e due ottimi appoggi come Ogden e Fantinelli al suo fianco, ma tutto il gruppo sta dando il massimo supporto. Stanno tirando fuori tutta la loro fortitudinità: questa è una squadra con grande carattere che non ha mai mollato.

Nessun proclama, ma ci mettiamo sempre la faccia, cercando di fare i passi giusti. Il presidente Stefano Tedeschi è stato fondamentale: è come un padre di famiglia che porta serenità a tutto l'ambiente e le risposte si vedono sul campo dai giocatori, dai nostri splendidi tifosi, dal crescere dei numero dei soci del consorzio, e dai nostri sponsor, tra questi ultimi anche qualcuno storico che è tornato.

Mercato? Caja è molto preciso e poco tollerante nei confronti di chi sbaglia, ma deve stimolare i più giovani che devono fare un passo in più per crescere e migliorare. Sulla squadra il coach ha espresso i suoi dubbi, argomentandoli. Dobbiamo continuare a lavorare con serietà e muovendoci per quel che possiamo fare. Siamo sempre all'erta a vedere come e cosa si muove sul mercato: Basciano è sempre molto attento, se ci sarà l'occasione giusta ci muoveremo"

1700 iscritti per il canale Telegram di Bolognabasket
Petrucci: voglio candidarmi, mi ricandido. Sono allenato alle elezioni