Tabellino

Parziali BB2016-BluOrobica: 22-23; 48-33; 67-50.

Bologna Basket 2016: Tinsley 17, Reinaudi 18, Gamberini 5, Bianchini, Graziani 14, IL BOLOGNA BASKET 2016 TRAVOLGE

BERGAMO (90-64) E ARRIVA IN VETTARanieri 5, Azzano 5, Guerri (cap.) 6, Lusvarghi 16, Zedda 4. All. Lunghini.

Unica Bluorobica: Morelli 10, Gandoy 15, Cane 12, Bogunovic 11, Rota 5, Nespoli 3, Leoni 2, Carparelli 6, Renella, Picarelli, De Martin. All. Albanesi 

Con una partita vicina alla perfezione, il Bologna Basket 2016 batte nettamente la capolista BluOrobica Bergamo e, approfittando della contemporanea sconfitta di Montebelluna, completa l'opera di aggancio alla testa della classifica (a pari merito con altre tre squadre).

Il match è stato in equilibrio solo nel primo quarto, poi i ragazzi di Lunghini hanno inserito le marce alte e sono scappati via, demolendo la resistenza avversaria con una difesa coriacea e determinata e con un attacco brillante ed efficace. I rossoblu hanno giocato con grande energia e reattività un match corale, dividendosi punti e responsabilità e facendo girare la palla con cognizione di causa. Un basket divertente e veloce a cui i bergamaschi non hanno saputo trovare contromisure.

A parte i liberi un po' sottotono (17/25), tutto il resto ha funzionato alla grande, a partire dal tiro pesante (9/22 col 41%), ai rimbalzi (45 contro 30), alle palle recuperate (13 contro 6) e agli assist (17 contro 12). Ma in generale ai tifosi felsinei il BB2016 è apparsa una squadra in fiducia e sicura dei suoi mezzi, totalmente trasformata rispetto a quella appannata di un mese e mezzo fa.

Nella prova di forza di ieri il merito della vittoria va diviso equamente tra tutti i giocatori, nessuno escluso. Vanno però celebrate le prove del cecchino Thomas Tinsley, in crescita esponenziale (17 punti, con 4/6 da 2 e 3/6 da 3, 6 rimbalzi e 4 assist); del factotum Andrea Graziani che sfiora la tripla doppia (14 punti, 13 rimbalzi e 6 assist): di Lucio Reinaudi sempre più protagonista sui due lati del campo (18 punti, con 4/7 da 3) e infine di Marco Lusvarghi (16 punti, con 7/12 dal campo e 9 rimbalzi), che attacca con convinzione e chiude l'area ai lunghi avversari. Bene anche l'ordinato e tenace capitano Lorenzo Guerri, che dopo una settimana di stop aveva comunque voluto giocare e dopo un buon primo tempo è purtroppo uscito per un infortunio alla caviglia. E anche il quasi esordiente Vittorio Zedda si fa trovare pronto nei suoi 20 minuti di impiego.

Infine va rimarcato il prezioso lavoro dello staff tecnico, che ha azzeccato ruoli, rotazioni e scelte tecniche in ogni momento del match.


 

La cronaca

Parte bene Bergamo (5-0), ma il BB2016 reagisce subito e pareggia la situazione, poi le due squadre si avvicendano al comando e concludono il quarto in parità. Nella seconda frazione l'alternanza tra zona 2-3 e uomo confonde le idee agli ospiti: Tinsley e Graziani si mettono al lavoro e pian piano i padroni di casa si staccano, prima di 5 e poi di 10 punti, fino ad arrivare al +15 prima della pausa, propiziato dai liberi e da una bomba di Guerri. Al rientro dall'intervallo ci si aspetta una reazione degli orobici, ma sono ancora i bolognesi a incrementare il vantaggio con due bombe di Reinaudi e due cesti di Lusvarghi. Graziani fa un gioco da 3, Gamberini segna 5 punti e il BB2016 vola a +17. Nell'ultimo quarto i rossoblu si mantengono caldissimi e non si fermano: con Tinsley e Graziani 'on fire' il divario si allarga e arriva al suo massimo - +26 - al termine della gara.


 

Con il morale alle stelle, ma i piedi ben ancorati per terra, i felsinei guardano ora già al prossimo match. I rossoblu si muoveranno verso Verona per incontrare la Pallacanestro San Bonifacio, sabato 23 marzo, alle ore 20.30, presso il Palaferroli Sporting Club dell'omonima cittadina.

Oggi "Virtussini siamo noi" su Radio Basket Italia
Fortitudo, dopopartita di ieri e prepartita della finale