Dopo il doppio successo settimanale contro Bayern e Alba, la Virtus torna in campo in campionato a Reggio Emilia.
E' l'ultima partita del girone di andata, e quindi si definisce la griglia della Coppa Italia. 

La Virtus vincendo può al massimo arrivare seconda, in caso di sconfitta di Brescia a Brindisi. In tutti gli altri casi è terza. 
Reggio in ogni caso è già qualificata, mentre per gli ultimi tre posti se la giocheranno Napoli, Milano, Cremona, Scafati e Pistoia. L'Olimpia non è ancora certa di partecipare, e chiaramente avere la squadra campione d'Italia fuori dalla Final Eight sarebbe abbastanza clamoroso. In ogni caso la squadra di Messina è dentro sicuramente se vince a Trento - in caso di sconfitta dipenderà dagli altri risultati - e in caso di qualificazione il possibile scontro con la Virtus già ai quarti di finale (3°-6°) ha buone probabilità di realizzarsi.

Hervey
Hervey in maglia Virtus

Reggio Emilia

La Segafredo, in ogni caso, farà la sua partita non guardando alle altre. Reggio è un avversario impegnativo, l'ex Claudio Coldebella ha costruito una squadra di talento, guidata dall'ex coach di Kazan Pfitris. Nel poker di americani che guida la squadra c'è anche Kevin Hervey (15.8 di media), che con le Vu Nere ha vinto l'Eurocup 2022. E c'è anche un altro ex - Michele Vitali - che sta disputando una buona stagione.

Si tratta di una squadra da non sottovalutare per la Virtus, che dovrà però vedere quanta benzina sarà rimasta nel serbatoio, al termine di un doppio turno di Eurolega e subito prima di un altro, dato che la prossima settimana ci sono Maccabi ed Efes. Insomma, si tratta di una partita difficile, di suo e ancora di più per la sua collocazione in calendario. Per Ante Zizic e Rihards Lomazs ci sarà l'esordio in campionato.

Dove vederla

UNAHotels Reggio Emilia - Virtus Segafredo Bologna si gioca alle 19, diretta DAZN e Nettuno Bologna Uno.

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
A Milano il Bologna Basket 2016 vince al fotofinish 82-80