VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Cordinier voto 7.5 - Fisicità debordante. Tre stoppate, gran difesa, 6 assist e punti decisivi nel finale. Sembra in crescita vertiginosa.
Lundberg voto 7 - Importante, soprattutto nel secondo quarto ma non solo. Doppia cifra, 3 assist e personalità.
Belinelli voto 7.5 - Parte con due triple, poi gioca una partita di grande sostanza. Punti, difesa, quello che serve. E anche un libero importantissimo nel finale.
Pajola voto 7.5 - Partita di altissimo livello: inizia con 2/2 da tre in faccia a Teodosic, poi lo marca benissimo, finisce con un canestro pesante.
Smith voto 5 - Serata no. Soli 6’ con appena un tiro tentato.
Dobric voto 7 - Parte male, subito antisportivo e guarda lungamente dalla panchina. Nell’ultimo periodo però sale in cattedra, con un canestro pesante e il recupero decisivo contro la sua ex squadra.
Cacok voto 5 - Pochi minuti, due falli e non si vede più.
Shengelia voto 7.5 - Otto palle perse, certo. Ma anche tratti di onnipotenza cestistica, un rebus irrisolto per i lunghi serbi. 19+6, 5 assist e un’altra partita di altissimo livello.
Hackett voto 7 - Inizio complicato dai falli, poi sale di colpi nel secondo tempo, ed è importante nel finale.
Mickey voto 7.5 - Altra partita di alto livello, a parte qualche sbavatura nell’ultimo quarto. 13+8 e la conferma del suo ottimo periodo.
Dunston voto 7 - La consueta enorme solidità difensiva.

Le parole di Luca Banchi - Grande vittoria contro un avversario molto forte. Ci sono dei dettagli ovviamente che dobbiamo sistemare, ad esempio alcune palle perse, ma abbiamo una solida base dalla quale costruire il nostro gioco e la nostra identità. Il gruppo ha spirito e carattere. Credo che questa sera i miei giocatori fossero in missione e volessero dimostrare di riuscire a giocare due grandi partite a distanza di 48 ore. In questo primo back to back non siamo mai stati sotto un secondo. Le percentuali da tre punti sono figlie dal gioco che costruiamo. Poi segnare aiuta a segnare, io vorrei avere sempre il 100% quando abbiamo tanto spazio, ma non può essere sempre così. La Stella Rossa ha giocato una partita di grande fisicità e quando la partita li stava sfuggendo dalle mani hanno utilizzato trucchetti di furbizia per spezzare il ritmo. Ma noi cerchiamo queste sfide, già dall’allenamento avevo la sensazione che i ragazzi fossero carichi per stasera. In queste ultime due partite abbiamo variato tantissimi quintetti, l’importante è che chiunque entri in campo voglia aiutare la squadra. Giocando in questa atmosfera è difficile non dare il massimo. Ora aspetto la partita di Sassari che deve essere il nostro manifesto a conclusione di questa settimana.

Le parole di Dusko Ivanovic - Congratulazioni alla Virtus, nel primo tempo abbiamo fatto molta fatica da tre punti e questo è quello che ha fatto la differenza. Dopo abbiamo lottato e non ho nulla da rimproverare alla mia squadra.
Oggi su Rete8 qsvs (canale 81 del dtt) "Basket Land", alle ore 22.45
IL SALUTO DEL PALADOZZA A MILOS TEODOSIC